Pasqua 2011 - 15 aprile
GOLGOTA. La collina della Vita
La passione e la risurrezione di una comunità


Le comunità di Solto Collina, Riva di Solto e Fonteno per l'edizione 2011 di Crucifixus - Festival di primavera
Walter Spelgatti regia


Così la gente del paese dà corpo e voce al Vangelo.
Il 15 aprile le comunità orobiche di Fonteno, Solto Collina e Riva di Solto presenteranno "Golgota. La collina della vita" (regia di Walter Spelgatti): lungo un itinerario di sei chilometri oltre 200 attori, fra abitanti e ospiti, daranno voce al dramma dell'umanità e alla sua speranza di riscatto, rivivendo il "Dramma" della Passione, morte e resurrezione. (Da Avvenire del 18 Marzo 2011)

Il lungo (e piacevole) "calvario" per portare Crucifixus in collina
Il lago sbatte contro la parete di roccia che fa da confine a Riva di Solto e sembra una pacca sulla spalla, quella spalla che poco più sopra sorregge Solto Collina e Fonteno e che insieme forma un'unica collina. Un viaggio tra lago, terra e cielo che prende le sembianze della collina del Golgota. Una collina che si riempie di uomini, donne, emozioni, colori, parole, barlumi, lampi e primavera, quel forte odore di vita che porta fin quassù Crucifixus che sembra essere stato sempre qui. Un'avventura cominciata qualche mese fa da un'idea di Walter Spelgatti, un ragazzo con la passione per l'arte, per il teatro, il cinema e per tutto ciò che può e dà emozioni. Walter ci crede e porta fin qui Crucifixus, e poco alla volta arriva a coinvolgere decine, centinaia di persone, insomma tutti e tre i Comuni, che diventano improvvisamente un unico fazzoletto di terra, potere dell'arte, del bello, che può far dimenticare i campanilismi i mettere d'accordo tutti. O quasi. (Aristea Canini - Da Araberara dell'8 aprile 2011)

La Collina, grande spettacolo
Tre comunità in corteo sotto il segno della Passione
Da mesi qui nelle case della Collina è tutto un lavorare: sarte, fioraie, fabbri, tecnici, prove, assistenti e poi lui: Walter Spelgatti, il regista. Ha costruito uno spettacolo intenso, impeccabile eppure lieve, popolare e composto al contempo.
...si ricompone il grande quadro, e il coro canta "Oh happy days". E' la Resurrezione. E' l'una di notte, i bambini ciondolano, i ragazzi portano Walter in trionfo. E' venerdì notte e stavolta no, non serve cercare una serata altrove. Più bella di così. (Claudia Mangili - Da l'Eco di Bergamo di domenica 17 aprile 2011)

 

PHOTOGALLERY dell'evento (Foto San Marco Villongo)


Ricomincia

 

SLIDESHOW dell'evento (realizzato da Giovanni Colosio)  www.giovannicolosio.com
Clicca sulla foto

 

 

Video del promo su Teleboario