ITINERARI
Il Paese offre parecchi itinerari piacevoli. Chi desidera un luogo a portata di mano per riposare pu৯dere di quanto offre la localitࠍ RIPA, sulla salita verso la Parrocchiale, con il suo bosco di betulle in cui si snodano brevi sentieri. Molto frequentata 蠬a localitࠓALES, nota per la sua frescura e per il suo caratteristico "fontanino". Proseguendo per la strada ci si porta in quota, quindi un bel sentiero ombreggiato permette di raggiungere il cucuzzolo del MONTE BOARIO (m.971). Vera balconata verso il Lago 蠬a strada che, da SALES, sale dolcemente verso l'abitato di Fonteno. Nella zona di Esmate quattro itinerari meritano attenzione:
- Salita verso il MONTE CLEMO (m.800) e il MONTE NA (m.708). Il panorama che si pu৯dere da entrambi 蠶astissimo: si spazia dalla Val Cavallina, con il Lago di Endine e la Valle del Freddo, le rocce della PRESOLANA, dalla Valle Camonica al bacino del Sebino.
- LocalitࠃERRETE, ampio pianoro con leggere ondulazioni, cosparso di villette sepolte nel verde; una zona 蠡ttrezzata per pic-nic.
- Salita all'oratorio di S.DEFENDENTE (m.675) cui si pu৩ungere anche da Furmignano. E' la pia e la pi᭡ta delle mete soltesi. La magia e la suggestione del luogo sono legate al suo silenzio e allo scenario splendido che, da lଠl'occhio abbraccia.

Speciale San Defendente: storia, panorama ecc. clicca qui
La valle del Freddo clicca qui
Il lago d'Iseo e Montisola clicca qui
 


IL LAGO D'ISEO: Incastonato in una splendida cornice di monti, alimentato dal fiume Oglio, 蠳ituato a 185 metri sul livello del mare, ha una profondit࠭assima di 251 metri, una larghezza media di 2,5 km ed un perimetro di 60 km. Chiamato anche Sebino 蠩l settimo d'Italia per estensione. Dista pochi chilometri da Bergamo e Brescia e dagli areoporti di Orio al Serio e Linate. Al centro si erge Monteisola, la pi粡nde isola lacustre d'Europa, cui fa
nno da valletti, a nord e a sud, i due isolotti di Loreto e S. Paolo. Il clima 蠭ite e durante l'estate temperato da brezze costanti; anche in autunno e inverno le giornate di sole sono numerose. Belle da vedere e da scoprire le cittadine rivierasche, ricche di memorie da un passato illustre e di radicate tradizioni: l'antico vi 蠲iservato, quasi schivo; il nuovo mai tende alla sopraffazione. Confortevoli alberghi, pensioni, campeggi, moderni impianti per la balneazione e la pratica per tutti gli sport sorgono lungo tutta la costa.  

A POCHI CHILOMETRI DA SOLTO raggiungibile, attraverso la provinciale, arriviamo a Fonteno, la cui attrattiva principale, di carattere ambientale 蠩l parco naturale dei colli di Fonteno, dove, oltre alle bellissime passeggiate e alle terrazze panoramiche, 蠰ossibile sfruttare l'organizzazione agrituristica in forte espansione e ammirare la straordinaria disseminazione degli edifici rurali di particolare pregio storico-ambientale (360 cascine, la maggior parte delle quali risalenti al 1400). Riguadagnata la sponda del Lago fino a Riva di Solto, ci si pu੭barcare sui battelli che fanno la spola tra la terra ferma e MONTEISOLA, la pi粡nde delle isole lacustri di tutta Europa una montagna verde al centro del Lago d'Iseo, un paesaggio particolare, bellissimo e suggestivo in ogni stagione. Sulla cima dell'isola il Santuario della Ceriola, il punto pi࡮oramico di tutto il lago dove si possono vedere quasi tutti i paesi delle sponde sebine, le Torbiere e gran parte della Franciacorta. A Monteisola non si puࣩrcolare con automobili, le uniche autorizzate sono quelle per alcuni servizi come taxi, medico, parroco, vigili e ambulanza. Solo i residenti possono spostarsi all'interno dell'isola con motocicli, i turisti possono utilizzare solo i mezzi pubblici o le biciclette. E' possibile noleggiare biciclette o tandem presso i tre punti di noleggio situati a Peschiera, Sensole e Carzano. Monteisola si pu࣯noscere in barca, giro dell'isola, a piedi in tre ore e in due ore si puೡlire fino alla cima del Santuario. Non manca la possibilitࠤi sostare in piccoli alberghi o gustare buonissimi piatti tipici come sardine di lago sott'olio, salate ed essicate al sole, salame nostrano. La festa quinquennale di Santa Croce a Carzano si svolge a Settembre. Festa che richiama decine di migliaia di visitatori per l'originalitࠤei fiori di carta che addobbano tutte le vie del paese confezionati a mano dai suoi abitanti. Sempre con estrema facilit࠳i puಡggiungere in poco tempo la Val Camonica, con il suo patrimonio di reperti archeologici, fatto di incisioni rupestri tra le pi魰ortanti di tutta l'Europa. Nelle vicinanze il Parco dell'Adamello e le sue stazioni termali Boario e Angolo. In Val Cavallina il turista curioso di arte non potrࠦare a meno, sopratutto quest'anno, di visitare Trescore Balneario, tappa fondamentale nel percorso di LORENZO LOTTO che qui ha lasciato segno del suo genio nell'oratorio di villa Suardi.